Buon 25 aprile, tra ricordi ed emozioni

Ho sempre vissuto con grande emozione la festa del 25 aprile, la celebrazione della liberazione d’Italia. E’ probabilmente la mia festa preferita. Forse perché coincide col primo concerto sentito dal vivo, quello “storico” dei Modena City Ramblers e dei Prozac+ che si era tenuto nella Piazza Garibaldi di Parma nel 1998 (all’epoca avevo quasi 14 anni). Forse perché ricordo benissimo quando alle elementari le maestre ci hanno raccontato la storia dei sette fratelli Cervi e io presentai una ricerca sul Museo Cervi di Campegine (RE). Forse perché ricordo sempre con piacere, e con un po’ di nostalgia, i giri dei Ceppi Partigiani nel quartiere Vigatto che facevamo alle sei di mattina in compagnia di mio papà e di alcuni amici con cui condividevo l’impegno e la passione per la politica. Forse per l’emozione che provavo nel corteo che girava tra le strade del centro e perché era un momento di riflessione, impegno civico e svago allo stesso tempo. Sicuramente perché è uno dei momenti più importanti nella storia della nostra nazione e vorrei che non andasse mai dimenticato.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...